Due giornate di confronto con best practice di Canarie, Samsø, Azzorre, Malta, Baleari, isole greche, isole croate e isole minori italiane.

“Greening The Islands Awards” premierà i migliori progetti per la valorizzazione delle isole.

Gran Canaria, 2-3 dicembre 2016

Scarica il programma di Greening The Islands

Milano e Gran Canaria, 22 novembre 2016 – Emergenza su cambiamenti climatici e migrazione, sarà questa l’apertura di Greening The Islands che quest’anno, pur mantenendo il focus su energia, acqua e mobilità con importanti aggiornamenti, vuole puntare su una valorizzazione a tutto tondo delle isole trattando anche i temi: turismo, agricoltura e rifiuti.

L’evento internazionale Greening The Islands, organizzato con la collaborazione del Governo delle Canarie e del suo Canary Islands Institute of Technology (ITC), si terrà a Gran Canaria, Isole Canarie, il 2 e 3 dicembre 2016.

L’appuntamento, giunto alla sua terza edizione, è una vetrina di best practice e tecnologie innovative sui temi dell’energia, della mobilità, dell’acqua dei rifiuti, dell’agricoltura e del turismo, con un’attenzione al tema della migrazione che affligge le isole spesso con importanti ripercussioni sulla gestione delle risorse.

Gianni Chianetta, direttore e coordinatore scientifico di Greening The Islands, ha detto: “Siamo impegnati a favorire un confronto costante e fattivo tra competenze diverse ma complementari che nella valorizzazione delle isole trovano un ideale comune. Inoltre per l’appuntamento delle Canarie, a due passi dall’Africa, non potevamo non affrontare la questione ‘emergenza’ legata sia ai cambiamenti climatici sia alle migrazioni che le isole ancora una volta si trovano a gestire in prima linea”.

Rappresentanti delle isole del Mediterraneo e non solo, di oltre 10 paesi, tra cui: isole italiane, greche, croate, Malta, Baleari, Azzorre, l’isola danese di Samsø e isole Canarie, presenteranno i loro migliori progetti. Per l’Italia sarà SEA Favignana, la società elettrica dell’omonima isola, a illustrare il progetto “Favignana Emissioni Zero” che debutterà così anche sul piano internazionale.

Greening The Islands quest’anno sarà un appuntamento molto importante, a valle della conferenza COP22 che si è appena tenuta nel vicino Marocco e a seguito dell’entrata in vigore dell’Accordo di Parigi, dove i governi sono chiamati a intraprendere azioni concrete per contrastare l’innalzamento delle temperature e rimanere sotto la soglia dei 2°C. Le isole, che sono tra le realtà maggiormente minacciate dagli effetti del cambiamento climatico, si confronteranno sulle migliori azioni da mettere in atto per ridurre i loro impatti sull’ambiente.

Il Governo Regionale delle Isole Canarie è da tempo impegnato per la sostenibilità dell’Arcipelago e le regioni vicine. Le Isole Canarie sono laboratori naturali per lo sviluppo, la sperimentazione e la dimostrazione di tecnologie innovative in tutti i settori trattati durante la conferenza. Le Canarie possono essere considerate un riferimento a livello mondiale per i modelli di economia circolare. Progetti faro, come la centrale elettrica idro-eolica di El Hierro (isola 100% rinnovabile) o il progetto di sostenibilità di La Graciosa, sono esempi concreti della “visione” del Governo delle Canarie.

Avere la possibilità di sperimentare e testare soluzioni tecnologiche sostenibili in ambiente insulare è una grande opportunità perché permette di capirne l’applicabilità, per questo Canary Islands Institute of Technology del Governo delle Canarie in questo ambito ha un ruolo particolarmente importante. Allo stesso modo è fondamentale il confronto degli istituti di ricerca e delle aziende che producono l’innovazione tecnologica con i governi che rappresentano le esigenze delle isole grazie al processo che ha messo in atto Greening The Islands affinché si possano orientare gli investimenti e individuare best practice che possano essere replicare su altre isole e località remote”, ha commentato Gonzalo Pienravieja Izquierdo, direttore R&S e Innovazione di Canary Islands Institute of Technology.

L’evento prevede la visita al centro di ricerca di Canary Islands Institute of Technology a Pozo Izquierdo, laboratorio sperimentale di tecnologie rinnovabili innovative applicate alle isole e alle località remote.

Durante l’evento si terrà la seconda edizione del “Greening The Islands Awards”, un’iniziativa per mostrare le migliori tecnologie, progetti e pratiche, e per facilitare lo scambio di informazioni e stimolare la replicabilità delle migliori soluzioni. Una giuria internazionale di cinque esperti sceglierà i progetti più meritevoli delle tre categorie previste per quest’anno: energie rinnovabili ed efficienza energetica, mobilità sostenibile e acqua.

Note per le redazioni:

Greening the Islands è un evento internazionale che mira a stimolare il lavoro collettivo intorno ai temi dell’energia, dell’acqua, della mobilità e di tutto ciò che valorizza le isole minori e le località remote. La terza edizione della conferenza, che si terrà a Gran Canaria il 2 e 3 dicembre, consolida l’iniziativa come l’evento internazionale per la valorizzazione delle isole, che è riuscita ad accendere i riflettori su territori spesso dimenticati e sfruttati ma che invece rappresentano un grande valore per l’umanità e vanno tutelati.

Greening the Islands, che vede sempre il coinvolgimento del governo ospitante, quest’anno è organizzato in collaborazione con il Governo delle Canarie e Canary Islands Institute of Technology (ITC) – e riunisce esperti di governi, istituzioni e imprese, per un confronto sulle best practice, le tecnologie più innovative e le politiche di governo.

Canary Islands Institute of Technology (ITC) è un centro tecnologico multidisciplinare del Ministero Regionale dell’Economia, dell’Industria, del Commercio. Da 20 anni sviluppa soluzioni tecnologiche sostenibili per le Isole Canarie e le regioni isolate dei paesi africani limitrofi. L’ITC è attivo, tra gli altri settori, nel comparto delle energie rinnovabili con l’obiettivo di massimizzare la loro penetrazione nei sistemi isolati, nelle tecnologie idriche sostenibili (desalinizzazione, il riutilizzo delle acque) e nelle biotecnologie delle microalghe.

L’evento a oggi è sponsorizzato da Gewiss, Idroambiente, Protecno e SEA Favignana. Tra i media partner dell’evento Canale Energia, LifeGate, Global Water Intelligence, Quotidiano Energia, Thinking Cities, Thinking Highways e Vita.

Per il programma completo della conferenza visitare www.greeningtheislands.com o contattare: secretariat@greeningtheislands.com.

Ufficio stampa:

Cecilia Bergamasco – press@greeningtheislands.com – mob.+39.347.9306784

James Osborne – press@greeningtheislands.com – mob.+39. 349.7937853

This post is also available in: Inglese